app barilla pastaStanchi del solito piatto di pasta? Fatevi aiutare e consigliare da Barilla! Basta scaricare l’app gratuita!

Siamo italiani ed amiamo la pasta!

Tutti i dietologi concordano sul fatto che la dieta mediterranea sia in assoluto il regime alimentare più equilibrato. Creare primi piatti è anche un’arte, specialmente se si tratta di pasta.

Il lato positivo del cuocere un buon piatto è la velocità di cottura: alla sera, quando si è stanchi, si riesce sempre a comporre una portata d’effetto!

Per chiunque ami mettersi ai fornelli (fare la pasta è divertente anche per i maschietti, dopo una partita di calcetto!), Barilla, la famosa azienda italiana pasta barilla app ricetteconosciuta in tutto il mondo, ha creato applicazioni per I-Pad, smartphone i-Phone e Android.

Si possono scaricare direttamente sul sito (http://it.barilla.com/iPasta) o nei marketplace dedicati.

 

– La scelta delle ricette è facile: per evento, per grado di difficoltà, per ingredienti a disposizione.

– Inoltre si possono selezionare quelle regionali.

– L’app consente di creare anche una shopping list personale ed è presente un simpatico dosatore per spaghetti.

http://it.barilla.com/iPasta

barilla.com iPasta

– Un’altra funzione di iPasta permette all’utente di scattare una foto dalla quale l’app da sola trarrà l’elenco dettagliato di tutti i piatti che contengono i barilla.com colori individuati nell’immagine.

Oltre ad essere utile e divertente, è anche gratis!

Le valutazioni degli utilizzatori elogiano soprattutto il dosa spaghetti e la lista personale della spesa.

barilla.com iPasta

Ogni ricetta è provvista di: ingredienti, preparazione, consigli dello chef (per imparare sempre più cose in cucina), il vino raccomandato (un tocco di classe per accontentare anche gli ospiti più difficili) ed i fattori nutrizionali (fondamentali per chi ama informarsi su ogni aspetto del cibo).

Non ci sono più scuse: per chiunque, giovane o maturo, esperto od inesperto, voglia realizzare un piacevole pasto, si consiglia quest’applicazione! Gratis, naturalmente!

Articolo redatto da Lorangela Pozzato in collaborazione con www.vitadadonna.com