Al mare la pelle tende ad asciugarsiAl mare la pelle tende ad asciugarsi, non solo per il sole, ma anche per la salsedine che richiama alla superficie del corpo l’acqua che,  traspirando, evapora.

Cosa fare?

Non certo evitare la ricchezza dell’estate che è il sole né, tantomeno, il mare.

Bisogna immettere nell’organismo delle sostanze che favoriscano il giusto ricambio di acqua senza mai lasciare il corpo in riserva. 

L’acqua non deve, quindi, rimanere dentro il corpo perché, ristagnando, potrebbe danneggiare cuore, reni e polmoni, ma continuare a transitare in modo da idratare il corpo costantemente.

Al mare la pelle tende ad asciugarsiCerto, bere è la parola d’ordine ma l’acqua, pur preziosa e necessaria, non è sufficiente.  C’è, infatti, bisogno di ripristinare i sali che vanno via col sudore e contemporaneamente, assumere energia per affrontare il caldo e le nuotate.

Cosa c’è di meglio che sorseggiare acqua mangiare melonenaturale e mangiare frutta tutto il giorno?

La mattina, una frutta a colazione da’ la carica e a metà mattinata un’altra frutta comincia a idratare l’organismo.

A pranzo, melone e prosciutto è d’obbligo per ripristinare i sali minerali e a metà pomeriggio una macedonia di frutta mista di stagione, mentre, dopo cena, tutti a passeggio per un gigantesco gelato di frutta.

Anche la pelle ne guadagnerà in splendore perché l’idratazione è un mezzo naturale ed economico per riempire i solchi delle rughe d’espressione e attenuare quelle dell’età mentre, magia, cancella quelle della disidratazione da abbronzatura.

Al mare la pelle tende ad asciugarsi

Fai quindi in modo che l’abbronzatura dia un aspetto salutare alla tua pelle e non l’effetto incartapecorito dell’abbronzato a tutti i costi.

Altro consiglio riguarda lo specchio. Non guardare l’abbronzatura degli altri, si sa che ognuno di noi, avendo un tipo di pelle diversa avrà un’abbronzatura diversa.