Nella vastità del web è possibile reperire innumerevoli informazioni, soprattutto per quel che riguarda le mode del momento.

Immancabili dunque i tutorial fotografici e i video che illustrano le varie tecniche di modelling che permettono di decorare, grazie alla pasta di zucchero e altre paste, delle torte in perfetto stile Cake design.

Tutto sembra facile e veloce, ma se ci sorgono dei dubbi?

Di certo le istruzioni reperite on line non ci permettono di interagire in tempo reale con il cake designer; ma per nostra fortuna a tutto c’ è rimedio, come i corsi di cake design.

Solitamente vengono strutturati per garantire nozioni base come i vari tipi di pasta per modelling, i metodi di colorazione. Vengono inoltre illustrati gli attrezzi utili per modellare, elencate le farcie per le torte, etc.

Il tutto si conclude poi con la realizzazione di una decorazione (topper) vera e propria, dal tema variabile a seconda della lezione scelta, da posizionare su di una torta (spesso vengono usate quelle in polistirolo).

Noi di RicetteOk abbiamo seguito quello di Ricci e Pasticci di Daniela, in modo tale da riuscire a “carpire” i suoi segreti.

Ebbene si!

Daniela, la nostra istruttrice, ha ideato il suo corso con il principale intento di voler e poter condividere alcuni trucchi che, purtroppo, non tutti sul web sono disposti a divulgare.

Risultato?

Sfatati alcuni miti, con grande sorpresa da parte di alcune partecipanti.

Ve ne elenchiamo alcuni:

  • le paste modellabili non devono essere lavorate con l’ausilio di zucchero a velo, bensì con l’amido di mais o la frumina. Questo perché è vivamente sconsigliato aggiungere ulteriormente un componente già presente nell’impasto, ne altera la composizione;
  • mai portare i colori all’eccesso. Aggiungere troppo colorante nel tentativo di renderli più “vivi” rende la pasta secca e difficile da lavorare. Una buona soluzione sarebbe trovare il giusto bilanciamento tra colorante in gel e quello in polvere;
  • l’ aggiunta di burro e/o margarina nell’ impasto delle paste per modelling, dona a queste ultime una tonalità giallina, compromettendo, pur non eccessivamente, la resa dei coloranti;
  • quando formiamo dei salsicciotti con la pasta, magari per realizzare braccia o gambe di un personaggio, è consigliabile lavorare con il palmo della mano o lo smooter. In questo modo si evita la formazione di  avvallamenti.

La mia personale interpretazione?

Voler risparmiare soldi prediligendo i tutorial web, soprattutto in tempo di crisi, non è un delitto.Sappiate però che partecipare ad un corso vi garantisce quelle utili informazioni aggiuntive che non tutti sono disposti a condividere.

E poi, volete mettere il divertimento!