Pasta all’uovo fatta in casa

Ricordo con tenerezza le domeniche mattina dell’infanzia: la mamma preparava il sugo e mio padre faceva la pasta fatta in casa.
Lui non era un grande cuoco,però amava tanto fare la sfoglia e così ogni domenica mattina tirava fuori spianatoia e matterello e si metteva all’opera con noi bambini che gli giravamo intorno cercando di rubare un pezzo di pasta cruda.
Purtroppo lui non ha fatto in tempo ad insegnarmi i suoi trucchi,ma io non mi sono scoraggiata ed, anche se la mia pasta non è al livello della sua, ho comunque la soddisfazione di far mangiare alla mia famiglia qualcosa fatto interamente con le mie mani.

Ingredienti:
4 uova a temperatura ambiente
200 gr di semola rimacinata di grano duro
200 gr di farina di grano duro

Procedimento:
Mischiate le farine e fate la “fontana”.
Mettete le uova al centro e sbattetele leggermente,facendo attenzione a non farle uscire dalla “fontana”.
Iniziate a mischiare la farina e le uova,all’inizio aiutandovi con una forchetta e poi a mano.
Impastate almeno 10 minuti in modo da ottenere un impasto sodo ed elastico.
Fate attenzioni che nella stanza non ci siano correnti d’aria,la pasta si potrebbe seccare troppo rendendo difficile la lavorazione.
Se l’impasto dovesse risultare troppo morbido aggiungete poca farina,finché avrete raggiunto la consistenza desiderata,se,al contrario,l’impasto dovesse essere troppo duro,basta aggiungere un po’ di acqua calda e lavorare l’impasto senza aggiungere farina.
Lasciate riposare la pasta per circa 30 minuti coperta con un panno umido.
Aiutandovi con il matterello, stendete la pasta dello spessore che preferite e tagliatela a seconda della ricetta che volete fare.