Questa zuppa nasce in una regione francese, l’Alsazia, come piatto anti-stanchezza. Veniva, infatti, offerto agli ospiti, quando cominciavano ad accusare stanchezza.

Nella ricetta originale, si usa l’acqua, che in questa versione viene sostituita dal brodo, grazie al quale la zuppa assume un sapore più ricco e deciso.

Ingredienti:

650 gr di cipolle

50 gr di burro

1,5 lt di brodo di carne (o vegetale)

2 cucchiai di farina

1 cucchiaio di cognac

½ cucchiaino di sale

225 gr di gruviera

 

Procedimento:

Tagliare le cipolle a rondelle sottili.

In un’ampia casseruola, far sciogliere il burro. Aggiungervi le rondelle di cipolle e, a fuoco moderato, cuocere per 15 minuti, girando spesso.

Spolverare con la farina e mescolare bene.

Versarvi sopra il brodo, il cognac e portare ad ebollizione.

Abbassare la fiamma al minimo, coprire e lasciar cuocere per almeno 30 minuti.

Servire la zuppa calda, spolverandola con il gruviera grattugiato e dei crostini di pane.

Il tocco in più: versare la zuppa in piatti/tazze resistenti alle alte temperature, cospargere con il formaggio e infornare finché, in superficie, il gruviera non si sarà fuso e avrà formato una crosticina.