Anatra all’arancia

L’Anatra non è frequentemente ospitata sulle nostre tavole, eppure è una regina del gusto. Il suo sapore particolare sa veramente stupire. In questa versione è una portata ottima da servire nelle cene importanti, da presentare per stupire e affascinare i commensali. Rappresenta un elogio ai gusti diversi e raffinati. In pratica: non potete non provarla!

Ingredienti:

– 1 anatra disossata,

– 4-5 arance,

-1 limone,

– timo,

– maggiorana,

– sale,

– pepe (facoltativo),

– olio,

– ½ bicchierino di liquore all’arancia,

– 1 cucchiaio di zucchero di canna,

-1/2 bicchiere di vino bianco secco,

– 3 cucchiai di aceto rosso,

– burro.

Procedimento:

Fiammeggiare l’anatra per privarla dei residui di piumaggio. Lavarla e asciugarla.

Preparare un trito di maggiorana e timo cui si aggiungerà del sale (se piace anche del pepe macinato al momento). Con il trito preparato massaggiare l’interno e l’esterno dell’anatra.

Pelare ½ limone e 1 arancia riducendo le bucce, senza la parte bianca, a listarelle. Scottarle in acqua bollente e tenerle da parte.

Pelare a vivo 2 arance, ridurle a fette e disporle all’interno dell’anatra. Chiudere l’anatra con dello spago da cucina, adagiarla in una teglia da forno possibilmente antiaderente o, meglio ancora di ghisa. Farla sigillare a fuoco vivace a teglia calda e preferibilmente senza olio, o comunque con pochissimo olio se la teglia a disposizione non lo consente. Sfumare con il vino, aggiungere le scorzette di limone e di arancia tenute da parte. Allungare con una tazzina di acqua e il succo di 1  arancia. Mettere la teglia in forno ventilato a 160°-180° e cuocere per 1 ½ h . a cottura avviata, aggiungere il liquore all’arancia. Durante la cottura in forno rigirare l’anatra  per farla dorare uniformemente.

Mentre è in forno preparare un caramello mettendo sul fuoco lo zucchero di canna e del succo d’arancia. Allungare con l’aceto e fare cuocere un po’.

Quando l’anatra è cotta toglierla dalla teglia e lasciarla intiepidire un po’ per poterla poi tagliare più agevolmente.

Tagliare a fette l’arancia rimasta senza privarla della buccia, passarla in una padella con del burro e del miele e farla caramellare.

Qualche minuto prima di portarla in tavola, fare riscaldare il fondo di cottura dell’anatra, addensarlo, se troppo liquido, con un po’ di farina impastata con una nocciolina di burro o semplicemente con un po’ di amido di mais. Aggiungere al fondo il caramello preparato.

Tagliare l’anatra a fette e disporla su un piatto da portata irrorandola con il fondo e contornandola con le fette di arancia caramellate.