L’orata al cartoccio, una ricetta molto semplice per uno dei pesci più amati  e apprezzati dagli intenditori, per la sua carne tenera e pregiata. Ricetta perfetta sulle tavole eleganti delle feste per il suo “effetto sorpresa”  in tema con le festività natalizie. D’altronde senza sorpresa che Natale è? Un modo leggero per gustare il pesce, i profumi si conservano all’interno del cartoccio e si usano pochi grassi, ideali quindi, anche per chi non vuole rinunciare alla buona tavola ma preferisce mangiare cibi leggeri.

Ingredienti per 4 persone:

4 orate

1 limone

Olio evo q.b.

Vino bianco q.b.

4 spicchi d’aglio

Prezzemolo q.b.

Sale q.b.

Pepe q.b.

Preparazione:

Lavate le orate, svisceratele e spinatele, avendo cura di non rovinare le carni. Sciacquate i pesci sotto l’acqua corrente ed asciugateli con della carta assorbente. Salate e pepate sia esternamente che internamente. Lavate il prezzemolo e mettetene un po’ nel ventre delle orate. Fate la stessa cosa con l’aglio. Tagliate il limone a fette sottili, poi create dei solchi nel fianco delle orate con l’ausilio di un coltello e infilatevi le fette di limone. Prendete un foglio di carta argentata, posizionatelo su una placca da forno e ungetelo con abbondate olio evo. Adagiate le orate al centro del foglio, irrorate con olio e vino bianco, chiudete e sigillate bene i bordi. Cuocete in forno per circa 30 minuti a 220 °. Servite direttamente nel cartoccio.