L’insalata russa è un piatto ricorrente sulle tavole di Natale, rientra tra le ricette della tradizione. Ma a dirla tutta l’insalata russa non è mai stato tra i miei piatti preferita: il pensiero di mangiare a cucchiaiate la maionese con delle verdure lesse non mi è mai piaciuto. Senza nulla togliere ai suoi inventori, ho assaggiato molto tempo fa una versione molto più delicato e per i miei gusti personali, sicuramente migliore. Gli ingredienti principale restano le verdure lesse e la maionese, ma se provate ad accostare anche il sapore del tonno e della patata, otterrete qualcosa di eccezionalmente nuovo e diverso. L’impatto con il sapore acre della maionese diminuisce notevolmente a favore della delicatezza. Insieme ai molteplici antipasti che serviremo quest’anno sulle tavole natalizie, vi consiglio di aggiungere anche questa insalata russa versione tonnata. Personalmente ne preparo sempre un pochino in più, visto che coperta da pellicola, può essere conservata tranquillamente per 2-3 giorni in frigo.

Ingredienti:

500 gr di patate

2 scatolette di tonno piccole sott’olio

300 gr di verdure miste lessate (piselli, carote)

50 gr di cetrioli sott’aceto

250 gr circa di maionese

2 uova sode per decorare

Procedimento:

Lessate le patate, schiacciatele ancora calde in una scodella capiente e amalgamatele SUBITO al tonno, cercando di ottenere un composto quanto più omogeneo possibile. (fate quest’operazione con le mani).

In un’altra pentola invece lessate i piselli e le carote, e preparate le uova sode. Tagliate a pezzetti piccoli i piselli e le carote. Unite tutte le verdure al composto preparato precedentemente, aggiungete la maionese un po’ per volta ed amalgamate il tutto. Ponete l’insalata in un piatto da portata e decorate con fettine di uova sode, piselli e rondelle di carote. Come si diceva prima, la maionese ha un sapore molto particolare e non a tutti piace in quantità “industriale”, quindi vi consiglio di assaggiare l’insalata a metà composizione e di aggiungere o meno altra maionese a seconda dei vostri gusti personali.