Il mitilo mediterraneo comunemente chiamato cozza è un mollusco bivalve, molto apprezzato ed usato nella cucina mediterranea. Mollusco estremamente delicato e  deperibile che va consumato il prima possibile. All’acquisto, il colore del mollusco deve essere brillante e le valve devono presentarsi ben sigillate; entrambi le caratteristiche sono sinonimo e garanzia di freschezza. Durante i banchetti natalizi non è raro trovare questo mollusco sulle nostre tavole, si presta molto bene in cucina, dalla realizzazione di antipasti alla creazione di primi e secondi piatti Molteplici sono i modi per gustare questo mitilo ed oggi ricette ok vi suggerisce un modo originale per preparare un primo piatto diverso dal solito “spaghetto con le cozze”. Infatti, useremo per questa ricetta, un formato di pasta insolita “il pacchero”.

Ingredienti:

360 gr di paccheri

1 kilo di cozze

8 fiori di zucca

olio evo q.b.

sale q.b.

aglio

peperoncino

40 gr di formaggio grattugiato

prezzemolo tritato

 

Procedimento:

Raschiate per bene le cozze, eliminate il filamento esterno e lavatele sotto l’acqua corrente sfregandole una contro l’altra; ponetele sul fuoco a fiamma alta in una pentola capiente, coprite con un coperchio e lasciatele aprire. Conservate qualche cozza col guscio per le decorazioni, sgusciate le altre e filtrate un po’ (1bicchiere scarso) di liquido di cottura. Scaldate in una padella dell’olio e rosolatevi l’aglio e il peperoncino, unite le cozze ed il liquido di cottura e cuocete a fuoco medio per qualche minuto. Pulite i fiori di zucca e tagliateli a striscioline, quindi uniteli alle cozze, lasciateli appassire e spegnete il fuoco. Nel frattempo, lessate la pasta in abbondante acqua salata e scolatela al dente. Saltate i paccheri in padella con il formaggio grattugiato, spolverizzate di prezzemolo tritato e servite ben caldo.