Gli scialatielli sono un formato di pasta tipico della costiera Amalfitana, associato quasi sempre ai frutti di mare. Vi proponiamo, quindi, una ricetta che prevede lo scialatiello come variante del classico “spaghetto”, da proporre la sera della vigilia di Natale. Naturalmente, per la buona riuscita di questa pietanza, vi consiglio di acquistare il pesce fresco, ha un sapore decisamente migliore rispetto a quello congelato ed i vostri ospiti  rimarranno stupiti.

Ingredienti per 4 persone

400 gr di scialatielli

500 gr di cozze

500 gr di fasolari

500 gr di vongole veraci

4 scampi

200 gr di gamberetti

2 calamari

Mezzo bicchiere di vino bianco

Prezzemolo tritato

1 spicchio d’aglio

sale q.b.

Olio q.b.

Procedimento:

Pulite e lavate accuratamente tutti molluschi ed il pesce. Eliminate il bisso dalle cozze, lavatele sotto l’acqua corrente, strofinandole una contro l’altra. Procedete poi, alla pulizia dei calamari. Staccate la testa ed estraete la cartilagine contenuta nella sacca, eliminate il dente centrale, spellateli e tagliateli a rondelle.  In una padella ampia fate insaporire l’olio in abbondante olio evo ed aggiungete il pesce nel seguente ordine. Dapprima le vongole, successivamente le cozze ed infine i fasolari. Quando tutti i molluschi si saranno aperti, aggiungete i calamari e gli scampi e dopo qualche minuto anche i gamberetti. Lasciate insaporire il tutto per cinque minuti, sfumate con il vino bianco e lasciate cuocere per circa 7/8 minuti. Quando il tutto sarà pronto, togliete una parte di frutti di mare e conservateli con il guscio, sgusciate invece,  la parte rimanente. Lessate gli scialatielli in abbondante acqua salata e conditeli con il sugo. Decorate con i molluschi che avete tenuto da parte e spolverizzate di prezzemolo tritato.