cartellate ricettaLe Cartellate, in dialetto “ i cartddàt”, sono golosi dolci che fanno parte della tradizione natalizia pugliese da secoli.

Sono semplicemente delle strisce sottilissime di pasta ottenute con un impasto di farina, olio e vino bianco avvolte su se stesse formando delle “rose di pasta” con i bordi seghettati.

Per alcuni ricordano la corona di spine di Gesù Cristo, altri invece ricordano l’ aureola di Gesù Bambino.

Fritte in abbondante olio, possono poi essere gustate passandole nel miele o nel vincotto tiepido che è il risultato di una lenta cottura del mosto di uva, prodotto da varietà di uve rosse da vino quali “Negroamaro”, “Primitivo” e “Malvasia”.

Poi spolverate con cannella, zucchero a velo o anche confettini colorati e preparate in abbondanza all’ inizio di Dicembre allieteranno la tavola per tutto il periodo natalizio.

Richiedono una lunga preparazione e molta cura, oltre alla collaborazione della famiglia per la loro realizzazione.

Ogni zona e famiglia conserva la propria ricetta ed io vi confido la mia…

 

INGREDIENTI:

–                    1 kg. Farina

–                    150 gr. Olio extravergine d’ oliva

–                    50 gr. Zucchero

–                    1 uovo

–                    un pizzico di sale

–                    cannella

–                    300 gr. Vino bianco

 

PREPARAZIONE:

 

Amalgamare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto  della giusta consistenza, né troppo duro ne troppo morbido.

Poi stendere l’ impasto col mattarello e creare delle strisce sottilissime di pasta che passerete per tutta la lunghezza con il tagliapasta a rotella smerlata.

Piegate in due le strisce, schiacciate la pasta con le dita ogni 3 cm circa creando delle conchette e arrotolate la pasta su se stessa fino ad ottenere una rosa.

Fatele asciugare. Friggete le cartellate in abbondante olio bollente finchè saranno dorate.

In un tegame fate bollire il vincotto o il miele e impregnate le cartellate.

Spolverizzate con un pizzico di cannella e servite calde o fredde.

Si possono conservare in luogo fresco e asciutto e allietare la tavola per tutto il periodo natalizio.