yogurtiera

Per chi ama fare spuntini a base di yogurt,consiglio vivamente la yogurtiera,poiché è un acquisto utile ed economico , la mia è una Girmi JC70 comprata in super Offerta all’ipermercato.

Caratteristiche :

7 vasetti da 15 cl
Base riscaldante dove inserire i vasetti
(Acc. lavabili in lavastoviglie)

Ha un aspetto semplice,trasparente ed essenziale.
La base riscaldante funzionante con l’ausilio d’energia elettrica, il contenitore è di forma circolare, il suo coperchio è trasparente ed al centro c’è una manopola con delle lancette ( simile ad un timer) .
Tutta la parte visibile dell’apparecchio è in robusto materiale plastico, ad eccezione dei 7 vasetti in dotazione, che invece sono in vetro trasparente.
Non si è obbligati a riempire tutti i vasetti, e ad ogni singolo vasetto, si può aggiungere un ingrediente diverso per fare yogurt di gusti differenti.

I vasetti in vetro hanno una capienza di 15 cl ciascuno, ognuno munito di coperchio .
La yogurtiera Girmi permette di preparare ogni volta fino a un  litro di yogurt, utilizzando un litro di latte che può essere intero o parzialmente scremato, fresco o a lunga conservazione ( io utilizzo quello intero a lunga conservazione ), qualora si dovesse optare per il latte fresco, prima di utilizzarlo lo si deve far bollire e successivamente raffreddare.

Per ottenere lo yougurt  si può scegliere tra due metodi:
– Usare gli appositi fermenti venduti in farmacia
– Munirsi di un comune vasetto di yogurt da 125 grammi.

Io utilizzo il secondo metodo, in quanto lo trovo più pratico, e  mi ha sempre dato ottimi risultati,generalmente scelgo lo yogurt greco, e lo miscelo con lo sbattitore elettrico, ma si può utilizzare quello bianco naturale,oppure andrebbe bene anche la varietà alla vaniglia,o quella al  fiordilatte, che inoltre donano allo yougurt un gusto piacevole ed un buon profumo !

Per quanto riguarda la marca ce ne sono diverse( Activia, Muller ).

Il procedimento è il seguente:

Metto lo yogurt in un recipiente abbastanza capiente, e poco per volta incorporo il latte,mescolando energicamente con la frusta e soprattutto facendo attenzione a non lasciare  grumi .

Successivamente verso il preparato nei vasetti di vetro, senza mettere loro il coperchio, sistemandoli sulla base riscaldante .

Inserisco la spina nella presa , e lascio i vasetti nella yogurtiera per un tempo che va dalle 8 ( se si gradisce un gusto più leggero ) alle 10 ore ( qualora si preferisse un gusto più acidulo) .
Sistemo la manopola al centro del coperchio sull’ora in cui ho inserito la spina per tenere a mente quando staccarla.
Questo è il momento in cui si completa il processo fermentativo del latte, grazie al calore della base riscaldante che arriva all’incirca ai 40 ° .
Passato il tempo necessario,occorre staccare la spina e togliere i vasetti dal contenitore.
Qualora si formasse una leggera condensa sulla base interna del coperchio trasparente (provocata dall’evaporazione del latte),occorre far attenzione prima che questa cada sullo yogurt.

Vedrete i vostri vasetti bianchi e avrete voglia di assaggiare subito la vostra creazione, ma portate ancora un po’ di pazienza, fateli raffreddare qualche minuto a temperatura ambiente e successivamente metteteli in frigo per almeno un’ ora prima di gustarli !

Le volte successive potrete preparare altro yogurt utilizzando come ingrediente base, il contenuto di uno dei vostri vasetti!!

Piccoli suggerimenti :

-scegliere un buon latte altrimenti lo yougurt non è di buona qualità;
-prima di consumare lo yougurt è bene farlo stare in frigo per almeno un’ ora, io per esempio preferisco attenderne 2 trovandolo più compatto !
VANTAGGI :
– A lungo andare il risparmio che ne consegue è notevole.
– Fare lo yogurt secondo i nostri gusti …alla frutta,con marmellata,magro ecc..ecc.
– Nel caso dovesse capitare di rompere uno dei 7 vasetti in dotazione,ci si può recare in un centro assistenza Girmi,dove un vasetto costa al massimo 2 euro ,oppure rimpiazzare il vasetto rotto con uno di quelli in commercio dello stesso materiale usati anch’essi come contenitori di yogurt.
– Consumi ridotti.
– Ha una garanzia di un anno.

SVANTAGGI :
–          Questo modello non è dotato di timer,per cui ci si dovrebbe trovare in casa al momento in cui sono trascorse le ore di fermentazione ( ma si può ovviare acquistando per pochi euro una presa con il timer).

Nient’altro da aggiungere considerando oltretutto il rapporto qualità/prezzo .

Questo elettrodomestico semplice ed economico ci  regala uno yogurt buono genuino e fresco …  pertanto non posso che consigliarne vivamente l’acquisto!