Se come me amate la pizza e tutti i suoi derivati non potete non provare questa meravigliosa ricetta presentata alla prova del cuoco dal “Re Bonci” chiamata “Focaccia tipo genovese”  .

Ingredienti:

  • Un kg di farina tipo 0;
  • 80% circa di acqua;
  • 7 gr di lievito secco;
  • 16 gr di sale circa;
  • 25/30 gr di strutto;
  • Sale, olio evo q.b..

Procedimento:

L’ingrediente per eccellenza di questa focaccia è lo strutto, grasso di origine animale precisamente di maiale.

Perché lo strutto?

Perché questo grasso da “fragranza alla focaccia” dice Bonci.

Mettete in una ciotola la farina, l’acqua, il lievito, mescolate con un cucchiaio.

Quando il lievito con l’acqua e la farina si saranno mischiati,aggiungete il sale un altro po’ d’acqua e continuate a mischiare.

Aggiungete lo strutto e continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Lasciate lievitare fino a quando l’impasto  crescerà il doppio.

Prendete l’impasto lievitato e stendetelo con i polpastrelli delle mani in una teglia unta di olio evo.

Metteteci sopra un filo d’olio, del sale fino e un po’ d’acqua circa una tazzina di caffè.

Lasciatela lievitare ancora per circa un’ora.

Dopo di che praticate qualche foro e  infornate a 240° prima nella parte bassa e poi nella parte alta del forno.

Durante la cottura abbassate il forno a 190°.

Quando sarà pronta metteteci sopra un filo di olio evo e gustatela calda …

… perché come dice Bonci questa focaccia è buonissima mangiata calda.

Il mio voto a questa ricetta è:

Questa focaccia tipo genovese l’ho sperimentata un paio di volte seguendo questa ricetta e devo dire che è veramente gustosa.

Facile da realizzare, non porta via tantissimo tempo e accompagnata con affettati è veramente sublime.

Piace indistintamente a tutti, io inoltre per accontentare i gusti di mio figlio ci aggiungo delle olive verdi prima di farla lievitare per la seconda volta ed è ancora più buona.