Dolci fantasmi di meringa

I fantasmi sono bianchi e leggeri, il colore è quello dei lenzuoli che indossano la leggerezza è quella dell’aria che li anima.

Nulla può riprodurli, incarnarli e renderli commestibili meglio delle meringhe.

Le meringhe sono dolcetti dagli ingredienti semplici, facili da preparare, ma che richiedono particolari attenzioni durante la cottura.
Più che cuocere le meringhe devono asciugarsi e questo si può ottenere solo con una cottura prolungata e a temperature poco elevate.

Le loro origini risalgono al XVIII secolo e furono inventate da un cuoco di origini italiane di nome Gasperini, nella città svizzera di Meiringen da cui presero il nome.

Secondo la leggenda il pasticcere italiano si innamorò perdutamente della figlia del re polacco e cercò di creare un dolce in suo onore ispirandosi alle forme sinuose del suo corpo.

La meringa è un dolce molto versatile e noi l’ abbiamo usata per realizzare dei fantasmini di Halloween che lasceranno i vostri piccoli ospiti a bocca aperta.

 

Ingredienti:

60 gr di albume a temperatura ambiente

180 gr di zucchero semolato

6 gocce di succo di limone

Pennarello alimentare nero o cioccolato fondente

Procedimento:

Mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e montate le chiare con lo sbattitore elettrico fino ad ottenere un composto bianco e sodo, ci vorranno circa 15 minuti a velocità media.

Mettete il composto dentro una tasca da pasticcere con la bocchetta liscia, se non ce l’avere potete fare come me ed usare quella a stella.

Formate i fantasmini spremendo un po’ di impasto su una teglia rivestita di carta da forno.

Prendete una bocchetta liscia dal buco piccolo ed usatela per fare le braccia.

Cuocete le meringhe a 60° per 2-3 ore, spengete il forno e lasciate le meringhe dentro per un’altra ora.

Quando le meringhe saranno completamente fredde prendete il pennarello alimentare o il cioccolato fuso e disegnate su ogni fantasmino gli occhi e la bocca.