La prima nazione ad introdurre la festa dei nonni è stata l’America grazie alla proposta di Marian McQuade, una casalinga mamma di 15 figli e nonna di ben quaranta nipoti.

La McQuade riteneva che ill rapporto dei ragazzi con i loro nonni avesse un ruolo fondamentale nell’educazione e così nel 1970 iniziò a promuovere l’idea di una giornata interamente dedicata ai nonni.

Finalmente nel 1978, sotto la presidenza di Jimmy Carter venne introdotta la festa dei nonni che viene celebrata la prima domenica di settembre, dopo il Labor Day.

Grazie a questa donna oggi, in diverse nazioni, i nonni hanno il riconoscimento che meritano e per rendere questa giornata ancora più dolce e perfetta manca solo una cosa, una bella torta!

Tempo di preparazione: 2 giorni

 

Ingredienti

Per la base:

150 gr di burro

1 arancia

1 bustina di lievito

200 gr di farina 00

3 uova

100 gr di zucchero

Per la crema:

100 gr di zucchero

30 gr di cacao amaro in polvere

100 gr di cioccolato fondente

70 gr di farina 00

300 ml di latte

Per la bagna:

succo di frutta all’arancia

Per la decorazione:

400 ml di panna da montare

Per la glassa reale:

Un albume

180 gr di zucchero a velo

5 gocce di succo di limone

Coloranti alimentari

 

Procedimento:

Per prima cosa preparate l’ostia con la glassa reale e per farlo dovrete scegliere il vostro soggetto.

Stampate il soggetto scelto, prendete un pezzo di carta da forno ed attaccatelo al disegno fermandolo con delle graffette.

Preparate la glassa reale: mischiate l’albume con lo zucchero a velo e le gocce di succo di limone fino ad ottenere un composto bianco e denso.

Dividete la glassa e coloratela con i colori che avete scelto di usare.

Prendete una tasca da pasticcere con la bocchetta liscia dal buco piccolo, riempitela con il nero e ricalcate il contorno del disegno.

Se non avete una tasca da pasticcere potete usare degli stecchini, ma il lavoro vi porterà via più tempo.

Una volta creato il contorno del disegno procedete a riempirlo, sempre aiutandovi con la tasca da pasticcere o con una stecchino.

Se la glassa dovesse risultare troppo compatta potete aggiungere un paio di gocce d’acqua.

Una volta terminato il disegno mettetelo a seccare su un piano e lasciatelo riposare per tutta la notte.

Con lo stesso procedimento potrete fare anche la scritta.

Il secondo giorno preparate la torta:

Montate i tuorli con lo zucchero, aggiungete il burro ammorbidito e mescolate fino ad ottenere una crema omogenea.

Aggiungete il succo e la scorza grattugiata dell’arancia, fateli amalgamare bene e poi unite la farina ed il lievito setacciati.

Montate gli albumi a neve ed uniteli al composto.

Imburrate ed infarinate una tortiera da 22 cm di diametro, riempitela con il composto e cuocete in forno caldo a 180° per circa 30 minuti.

Preparate la crema:

Mischiate lo zucchero, la farina ed il cacao.

Aggiungete il latte poco per volta e per ultimo il cioccolato grattugiato.

Mettete la crema sul fuoco e cuocetela a fiamma moderata finché si sarà addensata.

Appena la torta si sarà freddata tagliatela a metà, bagnatela con il succo d’arancia e farcite con la crema al cioccolato fredda.

Bagnate con il succo di frutta anche lo strato superiore del dolce e ricomponetelo.

Montate la panna ed aiutandovi con una spatola ricoprite il dolce.

Riempite di panna una tasca da pasticcere con la bocchetta stellata ed usatela per decorare la torta.

Prendete la cialda di glassa reale, staccatela delicatamente dalla carta da forno ed adagiatela sopra la torta.

Completate il dolce con la scritta di glassa o di gel alimentare.

Conservate il dolce in frigo fino al momento di servirlo.