La Macchina per fare il Pane

La mia MACCHINA DEL PANE MOULINEX


Sono sempre stata incuriosita dalla ” Macchina del pane”, ma prima di passare a comprarne una, ho tergiversato un po’…
Avevo già fatto il pane impastando a mano e cuocendo nel forno di casa, dicendo a me stessa che il risultato di un impasto ” fatto a mano ” non potesse competere con qualunque impasto fatto dalla macchina, aggiungendo altri pretesti al fine di non pensare minimamente  di procedere all’acquisto, (tipo che il costo paragonato alle possibilità di utilizzo fosse troppo esoso) … posso anticiparvi  che mi sono dovuta ricredere !!!

Tempo fa una mia collega mi elencò tutto ciò che cucinava con la sua macchina del pane, alimentando in me la voglia di procedere all’acquisto, così colsi l’occasione di una Moulinex Home Bread in super offerta .

Elenco di seguito le caratteristiche tecniche

·         Potenza 650 W
·         Capacità fino a 1000 g
·         10 programmi preimpostati
·         3 livelli di doratura
·         2 impostazioni di peso (750 / 1000 g)
·         Display di controllo delle funzioni impostate
·         Contenitore antiaderente amovibile
·         Oblò di controllo
·         Interruttore acceso/spento
·         Avvio programmabile
·         Mantiene al caldo per 1 ora
·         Accessori: misurino dosatore, bicchiere graduato e ricettario
·         Colore silver

Ha una forma ovale , il suo color alluminio la rende davvero graziosa,da esporre piacevolmente
sul top della cucina.
Adesso entriamo nello specifico…
Il consiglio più importante : seguite in maniera precisa le istruzioni, altrimenti la qualità del pane diminuisce,il tempo per sperimentare ed aggiungere del ” proprio ” alle ricette deve attendere un’assoluta padronanza dell’elettrodomestico.

L’oblò che si trova sulla parte superiore della macchina consente la visione dell’impasto durante la lavorazione , in modo da poter capire se occorresse  aggiungere acqua ( se l’impasto fosse secco e se tendesse a fare pezzettini) o farina ( qualora l’impasto dovesse apparire troppo umido )

In generale l’ordine con il quale inserire gli ingredienti è questo :
prima i liquidi ( acqua , olio, latte) dopo i solidi (farina ,sale, lievito,olive, speck , prosciutto ).

Piccoli accorgimenti :

– non usare alimenti tipo farine e lievito con confezioni aperte da tempo o conservate nel modo sbagliato;
– l’acqua deve essere calda, ma non deve superare i 35° di temperatura;
–  il sale non deve entrare a contatto con il lievito.

Scegliete il programma, il peso dell’impasto e il tipo di doratura  in base al vostro gradimento .

La macchina avvierà diverse fasi : impasto … farà  riposare l’impasto… farà un secondo impasto… avvierà la fase della lievitazione ed infine … cuoce il tutto in base anche al livello di doratura scelto.

Alla fine una segnalazione acustica vi informerà della conclusione del programma,quindi basterà estrarre la pagnotta ( con un guanto da forno)  e riporla su una griglia a raffreddare.

VANTAGGI :

Utilizzando la macchina del pane scoprirete che le ricette sono tantissime, e gli utilizzi svariati .
Io personalmente  uso spessissimo il programma che fa l’impasto per la  pizza, per la pasta
e poi spesso faccio  la marmellata .
Inoltre acquisendo dimestichezza ,potrete usare la fantasia , e aggiungere al pane ad esempio olive, speck , formaggio, ecc. Creando mille varianti.
Non è rumorosa.
Non scalda l’esterno.
Si pulisce facilmente,
generalmente si sporca solo il cestello (il quale potrà essere sciacquato con una spugna e poco detergente) e l’oblò ( farina che  con un panno va via facilmente ).
Ha un basso consumo, 650W ma solo come potenza di picco, cioè durante la cottura, il restante tempo di preparazione ha un consumo limitato.
Esiste la possibilità di programmare la cottura rapida , per chi vuole risparmiare tempo ed energia .
Si può impostare il timer per chi vuole il pane pronto ad un certo orario  .
Si può scaldare il pane già pronto.

SVANTAGGI :

Dopo l’estrazione noterete un buco sotto la pagnotta, colpa della ventola!
Potete ottenere una unica forma di pane ( ma a questo c’è soluzione basta effettuare solo impasto+lievitazione e poi dare una forma diversa all’impasto e cuocere nel forno di casa).
Per chi come me vuole fare la marmellata,consiglio di non tagliare i pezzi di frutta troppo piccoli,
e dopo la conclusione del programma occorre farlo ripartire altrimenti la confettura sarà troppo liquida .
Nessun altro problema, per mia esperienza personale è un ottimo acquisto !