Zuccotto alla crema di pesche

È estate e fa caldo, l’alimentazione deve essere mirata e volta anche e sopratutto a fronteggiare l’aumento delle temperature.

Scegliete, dunque, alimenti anti-caldo, ricchi di liquidi e capaci di reintegrare le scorte d’acqua che l’organismo naturalmente perde.

Le pesche si compongono di acqua per il 90%, questo fa di tale frutto un ottimo alimento estivo.

Ma come adoperare le pesche? Si possono cucinare le pesche?

Certamente esse possono essere le protagoniste di ricette dolci?

Avete delle pesche mature in frigorifero da smaltire? Perché non preparaci un gustoso dessert?

Lo zuccotto di crema di pesche fa sicuramente al caso vostro, si presta bene a concludere un pasto fra amici o in famiglia, o semplicemente a concedersi un minuto di pace dallo stress quotidiano.

 

Ingredienti per 4 persone:

Una confezione di savoiardi o del pan di spagna

4 pesche mature

300 ml di acqua

4 gr di gelatina in fogli

1 uovo

150 gr di zucchero

60 gr di farina

Per la bagna:

100 gr di zucchero

80 gr di Alchermes

200 gr di acqua

 

Procedimento:

Lavate le pesche, sbucciatele, privatele del nocciolo e frullate la polpa con l’acqua.

Sbattete l’uovo con lo zucchero, aggiungete la farina e mischiate bene per ottenere un composto omogeneo.

Aggiungete, poco per volta, le pesche frullate con l’acqua mescolando con cura.

Mettete il composto sul fuoco e cuocete la crema finché si sarà addensata.

Fate ammorbidire la gelatine mettendola in acqua fredda, aggiungetela alla crema di pesche bollente e mischiate in modo da farla sciogliere bene.

Preparate la bagna:

Mettete lo zucchero in un pentolino, aggiungete l’acqua e l’Alchermes, mescolate bene e mettete sul fuoco, girando ogni tanto.

Appena il composto inizia a bollire spengere e lasciar raffreddare.

Prendete uno stampo da zuccotto e rivestitelo con la pellicola trasparente.

Bagnate i savoiardi col lo sciroppo di Alchermes e usateli per rivestire le pareti dello stampo.

Versatevi dentro la crema alle pesche e chiudete il dolce con altri savoiardi bagnati con lo sciroppo di Alchermes.

Chiudete lo stampo con la pellicola trasparente e mettete il dessert in frigorifero per circa 6 ore.

Trascorso il tempo del raffreddamento riprendete il dolce, eliminate lo strato superiore di pellicola e rovesciate lo zuccotto su un piatto da portata ed eliminate il resto della pellicola.

Volendo, prima di servire il dolce, potete decorarlo con dei ciuffetti di panna montata.