Diciamo pure che la parola ” dieta” nell’uso corrente ha una connotazione negativa, poichè quando sentiamo questo termine,nella nostra mente i collegamenti che si vengono a creare riguardano i ” regimi alimentari dimagranti ” o ” ipocalorici ” e quindi situazioni di ” Privazione ” o ” sacrifici ” ed infine ” fame”.

La dieta non è tutto questo. Il termine deriva dal latino diaita, greco dìaita, <<modo di vivere>>. La dieta è l’insieme degli alimenti che gli animali, esseri umani compresi, assumono abitualmente. La dieta non è eclusivamente a carattere privativa,ma spesso è una vera e propria scelta di vita che magari si abbina a pratiche sportive o ricreative.

Non esiste un regime alimentare ideale, un’alimentazione adattabile a qualsiasi individuo.

Età, sesso, tipologia di lavoro, caratteristiche costituzionali, sono gli elementi che differenziano una persona da un’altra.
Una dieta fai-da-te non è mai consigliata. Si può incorrere a seri problemi, in quanto non fornisce gli elementi nutritivi e le calorie in misura adeguata e sufficiente, in rapporti ben equilibrati e, soprattutto, in base ad una distribuzione fisiologica.

Altra caratteristica fondamentale è quella di mantenere le proprie abitudini e tradizioni culturali.

La dieta deve soddisfare i gusti e i sensi della persona, senza sconvolgere la vita.

Ecco perchè, anche in ragione della bella stagione e della ” prova costume “, possiamo porre più attenzione in ciò che mangiamo, prediligendo cotture a vapore, al cartoccio,al forno o alla griglia e tanta frutta e verdura..adottando un sanissimo stile di vita, che non tarderà a dare i suoi frutti !!!

Con riguardo alla cucina al vapore vi proponiami i ROTOLINI DI PESCE FARCITI per vaporiera

Questa ricetta è semplicissima e il pesce viene molto saporito, per ottenere rotolini piccoli e uniformi cercate di scegliere filetti di pesce lunghi e sottili .

Quelli di sogliola o di platessa essendo piuttosto larghi, potrete dividerli in due per il lungo .

Dosi per 4 persone :

– 8 filetti di pesce ( a piacere tra branzino, sogliola, persico ecc.)

– 150 gr circa di polpa di salmone fresco

– 1 cucchiaino di senape dolce

– succo di limone

– 4 cucchiai di olio EVO ( Extra Vergine di Oliva)

-fili di erba cipollina

– alcune foglie di lattuga

– sale e pepe

Per il Court Bouillon:

– 2 dl di vino bianco secco- 1 carota- 1 scalogno piccolo- 1/2 gambo di sedano- 4 o 5 gambi di prezzemolo – 1 foglia di alloro – 4 o 5 grani di pepe

Preparazione:

-Lavate e asciugate i filetti prima di utilizzarli e privateli di eventuali lische.

– Fate marinare per mezz’ora i filetti di pesce spennellati con 2  cucchiai di olio, poco succo di limone, sale e pepe.

– Nel frattempo, preparate il Court bouillon :

portate a ebollizione nella pentola della vaporiera gli ingredienti indicati, aggiungendo anche 2-3 dl di acqua,

abbassate quindi la temperatura ( o la fiamma se la vaporiera non è elettrica) e lasciate sobbollire per 15/20 min.

– Intanto controllate che la polpa di salmone non abbia lische ed eventualmente eliminatele con una pinzetta,

poi tritatela finemente a coltello oppure frullatela.Trasferitela in una ciotola e mescolatevi la senape,poco succo di limone,

alcuni fili di erba cipollina tagliuzzata con le forbici , sale e pepe.

-Dopo aver marinato i filetti,allineateli su un tagliere,quindi distribuite l’impasto sui filetti di pesce,spalmandolo in modo omogeneo.

Avvolgete ciascun filetto senza far fuoriuscire il ripieno.

Arrotolateli non troppo stretti e legateli con altri fili d’erba cipollina ( o nastrini di porro sbollentati e asciugati) .

– Rivestite la base del cestello della vaporiera con le foglie di lattuga( così il pesce non si attacca)

adagiatevi i rotolini di pesce e cuocete a vapore, dopo aver riportato a bollore il court bouillon,

per circa 8 min,mettendo ovviamente il coperchio.

 

Serviteli caldi accompagnandoli a piacere con un’insalatina di stagione o con verdure cotte anch’esse a vapore e condite con olio,sale e pepe.