Michelle Obama continua a dimostrare di adoperare il suo ruolo di first lady in modo consapevolmente orientato verso battaglie importanti. Uno degli obiettivi più cari alla prima donna americana è la lotta all’obesità. Il sovrappeso e il “disagio alimentare” sono un male diffuso che colpisce in modo trasversale l’intera società, non solo quella americana.

La prima regola per combattere il sovrappeso è mangiare bene, ma come si fa ad alimentarsi in modo corretto, quali cibi si devono scegliere per mantenere un sano regime alimentare?

L’amministrazione Obama ha compreso che la popolazione ha bisogno di una semplice e chiara educazione alimentare, serve un messaggio univoco e sintetico che non confonda ma esemplifichi ed indirizzi le scelte nutrizionali. È per questo che il governo Obama ha riunito un consesso di esperti chiedendo loro di ideare un nova grafico alimentare che sostituisse la veccia  piramide, il risultato è stato il piatto alimentare.

Il piatto alimentare è un simbolo grafico estremamente semplice: rappresenta un piatto diviso in spicchi distinti per i gruppi alimentari di base. Il piatto è  distinto in quattro sezioni colorate, una per la frutta, una per le verdure, una per i cereali ed una per le proteine. Di fianco al piatto c’è un piccolo cerchio destinato ai prodotti caseari, tale simbolo suggerisce una tazza di latte magro o un vasetto di yogurt.

Lo scopo della campagna è indicare con chiarezza quali sono le cose sane che devono essere messe nel piatto di ciascuno di noi per vivere bene. La piramide conteneva informazioni maggiori e più dettagliate? Forse si , ma certamente erano più complesse, meno comprensibili e fruibili.

Il nuovo piatto sembra dire: “Riempite metà del  vostro piatto di frutta e verdura”. Laddove la promozione del consumo di alimenti sani a discapito dei cibi spazzatura è un nodo cruciale della lotta contro l’obesità, lotta condotta con fermezza dalla first lady Michelle Obama.

Abbiamo bisogno di attirare l’attenzione dei consumatori” ha affermato Robert C.Post, direttore deputato del Department of Agriculture’s center for Nutrition Policy and Promotion.

Il piatto alimentare è un segnale visivo che si propone di indurre una riflessione nel consumatore. Egli guardando il piatto dovrebbe dire: “ devo preoccuparmi un po’ di più di quello che scelgo per costruire una dieta quotidiana salutare”.