Ancora per oggi, 17 aprile,  a Ladispoli (RM) la 61° Sagra del carciofo romanesco.

La fiera offre l’opportunità di degustare i prodotti tipici di diverse regioni italiane, anche se il protagonista indiscusso sarà il carciofo, cucinato secondo le ricette tipiche della tradizione romana.

La manifestazione enogastronomica ha già ottenuto il riconoscimento di V° Fiera Nazionale dalla Regione Lazio, grazie anche alla notevole affluenza di persone che ogni anno si riuniscono a Ladispoli sia per il cibo, sia per godere degli stand, degli spettacoli e dell’animazione per i più piccini che accompagnano l’evento.

Quest’anno la sagra si tinge dei colori della nostra bandiera per festeggiare l’Unità d’Italia.

Il verde sarà rappresentato sia dai carciofi che dal rispetto dell’ambiente e per questo saranno usati soprattutto piatti biodegradabili. Inoltre è possibile consegnare le bottiglie di plastica vuote allo stand Massimi. Con il ricavato dalla vendita del PET riciclato verrò acquistato un albero da piantare in città.

Il bianco sarò rappresentato sia dal colore degli stand che dall’energia che ha animato gli organizzatori per fa si che la sagra sia come ogni anno un gran successo.

Il rosso sarò rappresentato dalla passione che anima i cuori di chi ogni anno si impegna al massimo per far si che la Sagra del Carciofo continui ad animare la città.

Durante la sagra sarà anche possibile visitare due mostre interessanti:  “Immagini dal Cuore” che si terrà in Piazza della Vittoria presso lo Spazio Culturale  e la “Mostra fotografica sul percorso delle sorgenti d’acqua del territorio a tutela dell’acqua potabile” che si terrà presso l’Info Point.

A concludere questa festa elettrizzante saranno, come ogni anno, i fuochi pirotecnici, anche loro caratterizzati principalmente dai colori della nostra Bandiera.