La wok è un tegame usato comunemente nella cucina cinese, che ha una forma semisferica fonda,può essere in ferro o in Ghisa.

Ha una struttura molto robusta che consente di mantenere a lungo il calore .

La caratteristica principale riguarda i bordi della wok che sono alti, il loro diametro varia dai 33/36 cm fino agli 80 cm, inoltre alcuni modelli sono dotati di due manici di metallo, mentre altri modelli di wok hanno un solo manico lungo come le classiche padelle .

Ne sono stati studiati dei modelli più leggeri e spesso rivestiti di teflon, di cui sono disponibili anche i coperchi, spesso di vetro  Pyrex per consentire un maggior controllo della cottura senza dover scoperchiare continuamente la pentola( soprattutto nei casi di utilizzo della wok per cottura a vapore) .

La wok originale ( in ferro o in ghisa) non deve essere lavata ma piuttosto surriscaldata e pulita con uno straccio, inoltre occorre ungerla con dell’olio per proteggerla dai segni di ruggine .

La wok raggiunge temperature elevate in pochissimo tempo ecco perché è utilissima per cuocere velocemente, e di conseguenza occorre avere a portata di mano gli ingredienti e gli utensili necessari per la pietanza che si desidera preparare.

Alcuni utensili in particolare risultano essere molto utili :

–         Charn una spatola un po’ concava ( utilizzatela in materiale plastico qualora la vostra wok sia di materiale antiaderente);

–         Schiulamarola a rete per il cibo fritto ;

–         Bastoncini per rigirare gli ingredienti che utilizzate.

La mia Wok è una padella con un diametro di 24 cm, antiaderente,in acciaio, se anche voi ne possedete una dovrete eseguire delle operazioni per rimuovere la pellicola antiruggine:

  • Far bollire all’interno della wok acqua e bicarbonato per 15 min;
  • Successivamente svuotate la padella , rimuovete la pellicola, e passate la cartacasa unta di olio di semi sul fondo del tegame,fin quando quest’ultimo non si è pulito;
  • Infine rimettete il tegame sul fuoco per altri 15 min fin quando l’olio è stato assorbito.
  • Per utilizzare la prima volta la wok dovrete ripetere le operazioni sopracitate .

Dopo i primi utilizzi vedrete che sul fondo del tegame si formerà una pellicola scura che è costituita da olio e residui di cottura, viene definita “ Wok Hay “ , e sarà proprio questa a regalare alle vostre pietanze un sapore unico,non va quindi eliminata, inoltre renderà la vostra padella antiaderente.

 

CONSIGLI:

– Qualunque sia  l’interno del wok, (antiaderente o  tradizionale) non va mai pulito con detersivi e pagliette abrasive, perché il fondo del tegame si rovinerebbe e questo guasterebbe il sapore del cibo.

– Preparate anticipatamente gli ingredienti necessari per la preparazione delle vostre pietanze,proprio per la velocità con cui la wok raggiunge temperature elevate.

– Mescolate spesso gli ingredienti ( aiutandovi con i bastoncini ) e nel caso in cui doveste cucinare bocconcini di carne , cuoceteli poco per volta evitando così che questi diventino troppo duri .

 

VANTAGGI :

La sua forma semisferica invece permette di utilizzare una cottura come la frittura per utilizzando poche dosi di olio.

La wok è anche uno strumento eccellente per cucinare velocemente, in modo sano e saporito.

 

SVANTAGGI :

Il mio acquisto della wok, è stato assolutamente mirato dopo essermi documentata sui possibili utilizzi, e la considero una pentola nata per ovviare agli svantaggi di tutti gli altri tegami,pertanto non conosco svantaggi , l’unico neo può essere ricondotto ad alcuni modelli talmente grandi da risultare un po’ ingombranti.