La primavera mette in tavola nuovi gusti, pretende pietanze leggere e digeribili, il palato chiede alimenti buoni e freschi.

Se la vostra domanda è: << Cosa servire per un pranzo primaverile?>>
Ricetteok vi viene incontro con una serie di preparazioni adatte al clima nuovamente caldo, inoltre, grazie ai suggerimenti del nostro enologo, il Dottor Gianluca Tommaselli, vi forniamo anche l‘indicazione del giusto vino da condurre in tavola!

Pesto alla genovese. Il pesto nasce per abbracciare le bavette e, grazie alla magia di questo incontro, deliziare i palati! È un piatto profumato e colorato, quando il basilico viene leggermente sbollentato come nella nostra preparazione il sugo che ne risulta si fa leggerissimo e assai digeribile.
Per il vino, il dottor Tommaselli, esperto enologo per Ricetteok, ci suggerisce il seguente abbinamento:
<<Restiamo in Liguria?… Allora ecco un bel vino bianco delicato ma di struttura – Vermentino “Riviera Ligure di Ponente” Doc >>

La pasta con le melanzane, nelle sue più varie versioni tra le quali noi abbiamo scelto la Pasta alla Norma ed i  Rigatoni con Melanzane filanti. Secondo l’enologo dinnanzi alle melanzane così proposte per la scelta del vino non ci si può allontanare dalla terra madre della Pasta alla Norma, culla del miglior sapore italiano della melanzane, dunque occorre restare in Sicilia scegliendo il Cerasuolo di vittoria DOCG, vino leggero dal colore rosso poco carico tendente al  violaceo.

 

Spaghetti alla chitarra con crema di scampi. Già con il primo tepore portare il mare in tavola con tutti i suoi sapori e la sua bontà è sempre un piacere. La ricetta che vi proponiamo assicura leggerezza e freschezza perché tende ad esaltare il sapore dei crostacei nella loro genuinità senza aggravarli di condimenti grassi.
L’enologo, esaminando la nostra preparazione, ha aggiunto:
<<Qui ci vuole un vino bianco che non copra il sapore delicato e dolce degli scampi , direi un Soave Classico DOC prodotto da uve  Garganega e Trebbiano , con colore giallo paglierino ,bassa acidità ma buona presenza di aromi delicati di fiori bianchi e mandorla>>.

 

Il migliore dei contorni primaverili è l’insalata fresca e leggera.

Se, invece, cercate un piatto di pesce gustoso ma non pesante, adatto ad un pranzo primaverile, dal profumo del mare e dal sapore delicato allora potete optare per il carpaccio di polpo. Su esso va stappato un  vino  Bianco leggero , come un doc Frascati.

Vorreste un buon contorno di verdure? Allora provate gli involtini di melanzane. La ricetta che vi proponiamo è di semplice realizzazione e garantisce un buon risultato finale, gustoso e accattivante nella presentazione. Ecco cosa suggerisce il nostro enologo per il vino:
<<Piatto elaborato, ci vuole un vino Rosso medio, questa volta visto che parliamo di melanzane , tipiche siciliane scegliamo un vino rosso tipico dell’Etna, il DOC Etna prodotto da vitigno Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio>>.