risparmiare al supermercatoSecondo una recente ricerca sviluppata dall’Istat, l’importo pari ad 6.372 euro corrisponderebbe alla cifra che le famiglie italiane spendono annualmente per effettuare la spesa al supermercato.

Tale dato è stato rilevato a seguito dei numerosi rincari, aumenti e tassazioni varie dovute all’incombente crisi economica che sta colpendo il nostro Paese, e non solo.

In pratica gli italiani dedicano il 20% del proprio bilancio familiare annuo all’acquisto di generi alimentari, prodotti per la casa e per l’igiene personale.

altroconsumo come risparmiareMa, come detto prima, i rincari sono molti, forse anche troppi, e dato che l’unica cosa a non aumentare è proprio lo stipendio dei lavoratori italiani, in molti corrono ai ripari cercando di effettuare dei veri e propri tagli alla spesa di casa.

Si inizia così con l’eliminare il superfluo, i prodotti non strettamente necessari, gli sfizi insomma, rendendo sempre più triste e vuoto il proprio carrello.

Per rendere più agevole la scelta e cercando di indirizzare il cittadino nei supermercati più economici, Altroconsumo ha stilato la classifica delle città italiane nelle quale la spesa risulta essere più economica.

altroconsumo risparmiare sulla spesaPrendendo sotto stretto esame 61 città italiane e confrontando circa 898mila prezzi in 950 punti vendita, di cui 162 ipermercati, 603 supermercati e 185 hard discount, Altroconsumo ha appurato che la città più economica per quanto riguarda la spesa è Arezzo, mentre quella più cara risulta essere Aosta.

 Ma come si determina la convenienza nei supermercati di una città?

Stando ai dati ottenuti dallo studio, è stato appurato che la maggiore concorrenza tra i negozi influisce in modo notevole sui prezzi, con un gioco quotato al ribasso a tutto vantaggio dei consumatori.

La miglior concorrenza è stata registrata in Toscana, in Emilia Romagna, nel Veneto e nell’Umbria. Poco concorrenziali, e quindi di minor convenienza, i supermercati situati in Val d’Aosta, nel centro-sud, nel trentino e nelle isole.

Ma cosa bisogna fare per riuscire a risparmiare?

Secondo l’Altroconsumo è possibile risparmiare:

  • Il 61% della spesa totale se si effettuano acquisti solo ed esclusivamente presso gli hard discount;
  • Il 55% della spesa totale se si prediligono i prodotti “primo prezzo”;
  • Il 38% se si acquistano i prodotti con lo stesso marchio del supermercato;
  • Il 24% se si acquistano i prodotti di marca, purchè in offerta.

altroconsumo carrello spesa    Queste piccole accortezze permettono di realizzare un risparmio anche superiore ai mille euro (risultati ottenuti dal raffronto di Altroconsumo e stilati nella tabella qui di lato).

Per ulteriori informazioni o semplicemente per rintracciare il supermercato più economico della vostra città, cliccare su Altroconsumo.it